La Sagra della Pappardella al Cinghiale, la principale attività della Pro Loco Gemmano, dura 4 giorni ed è un evento enogastronomico e folkloristico che caratterizza il Ferragosto della Valconca. Nell’anno 2018 ha raggiunto un’importante traguardo, le nozze d’argento.

Da quando è iniziata, 25 anni fa, la manifestazione ha avuto una lunga evoluzione che l’ha portata ad affermarsi sempre di più, fino a divenire un punto di riferimento a livello regionale nel settore dell’enogastronomia. Le pappardelle interamente fatte a mano, il sugo e lo spezzatino di cinghiale preparati con cura dalle azdore gemmanesi, il tutto accompagnato dalle più famose orchestre spettacolo dell’Emilia Romagna, costituiscono la formula vincente della festa.

I seguenti numeri possono dare un’idea della portata della manifestazione che si svolge nel piccolo Centro Storico di Gemmano, che conta poco più di 1100 abitanti:

25 gli anni dalla prima edizione;

4 i giorni di durata della festa;

4 le orchestre spettacolo che animano i giorni della manifestazione;

4.000 circa il numero delle presenze distribuite nei 4 giorni;

70 il numero dei volontari che lavorano gratuitamente per la riuscita dell’evento;

La Sagra, oltre ad avere un significativo valore economico perché alimenta l’economia del territorio di Gemmano e dei paesi limitrofi, ha anche un valore culturale e sociale, in quanto offre alle persone infinite occasioni di incontrarsi, conoscersi, collaborare e divertirsi.

Sagra della pappardella di cinghiale

Comments are closed.

en_USEnglish
it_ITItalian en_USEnglish